Scrivi una o più parole chiave

GetResponse guida completa: come si usa e come funziona

Jader
3 Aprile 2019
GetResponse

Se stai cercando un manuale o una guida completa a GetResponse sei nel posto giusto. Ho preparato un articolo completo con tutte le istruzioni utili su come usare GetResponse in modo efficace per le tue campagne DEM. Questo articolo è aggiornato ad Aprile 2019 e anche se non potrai considerarlo un manuale d’uso definitivo, troverai numerose nozioni utili per iniziare ad usare il servizio e conoscere tutte le funzioni disponibili partendo dall’iscrizione, sino alla creazione della prima mailing list e campagna, per poi concludere con la gestione di alcuni strumenti avanzati come i webinar, sondaggi e workflow.

Cosa è GetResponse

GetResponse è un servizio online interamente dedicato all’e-mail marketing e può essere considerato uno dei migliori strumenti per creare e gestire liste di e-mail ed inviare newsletter, che offre svariate funzioni utili per costruire e automatizzare funnel di vendita, moduli per raccogliere indirizzi, creare webinar e landing page al fine di migliorare la comunicazione con il pubblico di riferimento, aumentare le conversioni e i profitti.

Non sai cos’è GetResponse? Provalo gratis per 30 giorni

 

Come funziona GetResponse

Per spiegare come funziona il servizio sarebbe necessario un manuale formato da centinaia di pagine e non un semplice tutorial, ma in maniera sintetica, posso dirti che GetResponse è uno dei pochi servizi per fare DEM che si adatta perfettamente all’utente esperto e a chi si cimenta, per la prima volta, alla costruzione di una lista di contatti per gestire una campagna di e-mail.

La piattaforma, nonostante sia ricca di funzioni e sezioni dedicate ad attività più complesse, è abbastanza intuitiva e facile da utilizzare: puoi accedere alle funzionalità principali direttamente cliccando i pulsanti grandi quadrati che compaiono nella parte superiore centrale della schermata principale dove troverai anche le statistiche recenti delle tue newsletter e il numero di contatti raccolto in ogni singola lista.

Grazie alla completa traduzione  in italiano, è molto più semplice imparare ad usare la piattaforma in poco tempo ma se la documentazione disponibile non dovesse essere utile per rispondere ai tuoi dubbi, hai a disposizione un servizio gratuito e continuo 24/7 di assistenza via chat (in lingua inglese) molto disponibile ed efficace.

 

Come iscriversi a GetResponse

Se vuoi provare le funzioni di GetResponse devi disporre di un account che puoi creare gratuitamente collegandoti al sito ufficiale e cliccando sul tasto Iscriviti gratis che compare in alto a destra. Quindi digita Nome, indirizzo e-mail e password nei campi a sinistra e clicca su Attiva l’account. Apri la casella di posta dell’indirizzo email inserito e conferma la mail ricevuta per completare la registrazione: al termine dell’iscrizione, puoi accedere al tuo profilo GetResponse, esplorare le funzioni e decidere di attivare un piano a pagamento per usare il servizio senza limitazioni.

GetResponse è quindi una soluzione valida per fare e-mail marketing in modo efficace, avendo a disposizione funzionalità avanzate e professionali accessibili tramite un’interfaccia grafica intuitiva e di facile comprensione, il tutto ad un prezzo assolutamente conveniente e più economico rispetto alle piattaforme concorrenti.

 

Come creare una lista con GetResponse

Tra le funzionalità mainstream di GetResponse creare una lista di indirizzi e-mail è la principale nonché la più importante. Infatti, se stai pensando di utilizzare questa piattaforma per gestire le tue newsletter, devi necessariamente disporre di una lista di contatti a cui inviare i tuoi messaggi. Per creare la prima lista di e-mail su GetResponse, clicca sul tab Contatti che compare nella schermata principale e poi sul pulsante azzurro Crea lista: quindi assegna un nome alla lista e conferma la creazione cliccando il tasto Crea.

 

GetResponse: come fare la prima newsletter

Completata questa operazione, il passo successivo è quello di inviare la prima newsletter: un messaggio di posta elettronico che sarà recapitato in pochi istanti a tutti i contatti presenti nella lista. Partendo sempre dalla schermata principale, fai clic sull’icona E-mail marketing che compare in alto e poi su Crea newsletter. Procedi seguendo i passi suggeriti, quindi impostando un oggetto per il messaggio che dovrai inviare, la lista a cui destinare il messaggio e un nome per riconoscere la newsletter tra le statistiche: completate queste attività procedi con la scrittura della mail e l’invio. Essendo molteplici i passaggi, ti invito a leggere l’articolo dedicato su come creare una newsletter con GetResponse dove troverai tutte le istruzioni necessarie per completare l’operazione, spiegate passo passo.

 

Come aggiungere, modificare e rimuovere contatti da GetResponse

Come tutte le piattaforme di email marketing, anche GetResponse permette di modificare i dati degli utenti già registrati in modo molto rapido. Dopo aver fatto login nell’area utente, clicca su Contatti e cerca il contatto che vuoi modificare digitando un nome o indirizzo e-mail nel campo dedicato che compare a sinistra oppure clicca sul nome della campagna/lista che compare nell’elenco in basso: per modificare un contatto clicca sull’icona con i tre puntini verticali che compaiono a sinistra. Se vuoi cancellare o aggiungere contatti manualmente, puoi trovare utile la guida dedicata su come aggiungere, modificare e cancellare i contatti e l’articolo su come importare contatti da un’altra lista o piattaforma di DEM.

 

Creare landing page con GetResponse

Le landing page sono uno strumento fondamentale nelle attività di lead generation, vendita online e procacciamento clienti. In una guida completa a GetResponse non potevo trascurare questa funzionalità messa a disposizione dalla piattaforma. Per creare una pagina di atterraggio, accedi a GetResponse e clicca sul tab Landing page e successivamente Crea landing page. Quindi clicca su Inizia da zero per creare una pagina ex-novo oppure sopra uno dei template già pronti. Una lettura di approfondimento su questa funzione puoi trovarla a questa pagina.

 

Come gestire un workflow

Fare email marketing in maniera efficace significa anche risparmiare tempo e aumentare i profitti, automatizzando i flussi di lavoro e l’invio delle e-mail. A tal proposito, risultano essere utili i workflow di GetResponse: dei processi automatici per inviare newsletter in base a determinate condizioni che possiamo impostare chirurgicamente. L’argomento sarebbe troppo lungo per essere spiegato in una guida all’uso di GetResponse, ma ti basterà accedere al servizio e cliccare su Automatizzazione per avere a disposizione gli strumenti utili per creare e gestire i tuoi workflow.

 

Creare sondaggi su GetResponse: come fare?

E per concludere il tour tra le funzioni di GetResponse e come usarle correttamente, vediamo come creare i sondaggi. Utili per conoscere le opinioni del nostro pubblico riguardo un’iniziativa, un prodotto di rilascio futuro o la qualità del servizio offerto, i sondaggi sono uno strumento potente per migliorare l’esperienza utente. Per creare un sondaggio con GetResponse clicca sul tab Moduli e sondaggi, poi su Crea un nuovo sondaggio e compila i dati richiesti per procedere alla creazione: segui tutte le istruzioni a video per creare il quiz da sottoporre ai tuoi iscritti e al termine pubblica il sondaggio.

Prezzi GetResponse: i piani d’abbonamento

Considerando le caratteristiche e le potenzialità offerte dal servizio, i prezzi di GetResponse possono essere considerati piuttosto bassi. Infatti, il piano di partenza chiamato appunto E-mail, a fronte di una spesa pari a 12 euro mensili, ti permette di gestire mailing list e newsletter fino a mille contatti in totale.

Ecco i prezzi di GetResponse per chi sottoscrive il normale abbonamento a fatturazione mensile:

  • 12 euro / mese – fino a 1000 contatti
  • 39 euro / mese – fino a 5000 contatti
  • 145 euro / mese – fino a 10000 contatti
  • 1199 euro / mese – soluzione custom per aziende

Ovviamente, se fai parte degli utenti più esigenti, e necessiti di funzionalità che ti consentano di gestire automazioni, fare webinar e sondaggi, creare landing page professionali e integrare il servizio con un e-commerce, ti suggerisco di leggere l’articolo completo sui piani e prezzi di GetResponse così da colmare qualsiasi lacuna a riguardo.

Prova il calcolatore prezzi di GetResponse per sapere quanto costa il piano più adatto per te

 

Assistenza GetResponse: come chiedere aiuto?

GetResponse offre un servizio di assistenza tecnica e amministrativa via chat disponibile tutti i giorni e a qualsiasi ora. Purtroppo il supporto è in lingua inglese, ma gli assistenti sono piuttosto pazienti e disponibili per aiutarci in modo efficace.

Per usufruire del supporto via chat di GetResponse, clicca sull’icona Chat 24/7 che compare ai bordi dello schermo mentre visiti il sito da un computer, specifica un nome e indirizzo email e inizia a chattare con un assistente. In alternativa, puoi sfruttare l’assistenza in italiano cliccando sull’icona del tuo account che compare in alto a sinistra e cliccando su Scrivici un’e-mail.

Il supporto è utile per chiedere informazioni tecniche su come usare GetResponse, segnalare bug, cambiare piano e risolvere problemi comparsi durante l’uso del servizio.

 

Come provare GetResponse gratis

Se sei nuovo nel settore o utilizzi una piattaforma di e-mail marketing e vuoi passare a GetResponse, puoi attivare una prova gratuita di 30 giorni senza alcun addebito o vincolo: non dovrai fornire i dati della tua carta di credito! Con l’aiuto di questa guida a GetResponse in italiano e un mese gratuito del servizio, avrai gli strumenti necessari per valutare il prodotto e decidere se continuare ad utilizzarlo per le tue campagne di e-mail marketing.

Clicca qui e procedi all’iscrizione gratuita: potrai testare la piattaforma per 30 giorni, gratis!

 

Jader

Fondatore e SEO • Ideatore del progetto, ho ritenuto potesse essere utile per i lettori italiani un’enciclopedia dedicata all’e-mail marketing, così è nato MailPedia.it . Mi occupo della gestione del sito: dal design alla creazione e ottimizzazione dei contenuti per migliorare la fruibilità a voi lettori e ai motori di ricerca.

  • 1